Come vincere a FIFA 20

Come vincere a FIFA
Come vincere a FIFA

Come vincere a FIFA 20 ?

Chi scrive questo articolo è sviluppatore di videogames, non di professione, ma comunque di esperienza ventennale e quindi conosce la materia.

Il videgames di EA sports: FIFA appunto, è forse il più bel gioco di calcio del mondo. E’ bello da vedere, bello da giocare, da soddisfazione e fa arrabbiare. Per spiegare come vincere a FIFA però, devo spiegare prima come è strutturato.

FIFA 20 e il momentum: tutto vero ?

Quando iniziamo a giocare a FIFA, anche se è la prima volta, riusciamo comunque a giocare benino, facciamo delle belle azioni, riusciamo a contrastare e a fare anche gol. Agli occhi di uno sviluppatore di videogames, ma anche a semplici appassionati, non sfugge che l’algoritmo alla base del gioco di EA sports, svolga un ruolo fondamentale.

L’Algoritmo di FIFA 20

Il geniale algoritmo di FIFA registra quante volte giocate, vi osserva e carpisce il vostro modo di giocare. FIFA riesce a determinare il vostro livello di bravuta e vi aiuta per farvi divertire. Lo scopo è solo farvi divertire stuzzicando le vostre emozioni e lo fa dannatamente bene.

Più giocate e più l’algoritmo si aspetta che voi miglioriate, si aspetta che i passaggi siino precisi in direzione e potenza, si aspetta che muoviate i giocatori nelle posizioni opportune e si aspetta che facciate i passaggi e i tiri come la CPU prevede. Più la CPU si aspetta da voi bravura e meno vi aiuta, più si aspetta negligenza e più vi aiuta. Il risultato è che un neofita potrebbe battere un veterano.

Quindi FIFA interviene nei controlli del gamepad ?

Ebbene si. La CPU corregge le traiettorie del pallone, corregge la forza dei passaggi in modo da far arrivare il pallone nel posto giusto per innescare l’animazione voluta. Il risultato è che voi vi illudete di essere bravi, ma è la CPU che probabilmente vi sta aiutando. Se la CPU si accorge che non state giocando bene, vi aiuta correggendo traiettorie, forza, posizionamento, tiro, ecc, ma se secondo i suoi calcoli voi dovreste essere abbastanza bravi da far da soli, allora nonostate il bel gioco (procurato dagli aiuti) non farete gol. Il risultato sarà in tantissimi tiri in porta, pali, traverse, parate strepitose e al primo contropiede prenderete goal.

Quindi non si vince mai ?

NO, si vince, ma ve lo dovete guadagnare. A FIFA vince chi gioca meglio rispetto alle aspettative che la CPU ha su di voi. Se siete neofiti e riuscite a fare qualche passaggio azzeccato, vi aiuterà a far goal. Se dovreste essere esperti, ma siete imprecisi e non giocate bene vi penalizzerà. Dovete imparare ha essere voi a direzionare in maniera perfetta il pallone, ha dare la giusta forza, ha passare al giocatore giusto, ha contrastare gli avversari, ha marcare l’avversario. La CPU ricorda ogni regalo immeritato che vi fa e alla fine della partita sconterete tutto.

Come giocare bene ?

Non abbiate fretta di arrivare al goal. Marcate e contrastate l’avversario, passate il pallone al giocatore che la CPU si aspetta. Dosate bene la forza e la traiettoria sia nei passaggi che nel tiro. Se sbagliate troppi goal probabilmente state giocando di fretta sfruttando l’aiuto della CPU per fare belle azioni e la CPU non vi farà segnare.

Il famoso “momentum” esiste, ma esiste con il solo scopo di poter far competere assieme esperti e neofiti e farli divertire entrambi. Al termine della partita non vincerà il migliore trai due (sempre il giocatore esperto quindi), ma vincerà chi ha giocato meglio rispetto al suo livello di esperienza.

Provo a spiegare in pratica il momentum di FIFA 20

  • PAOLO ha una esperienza di 4 partite e gioca contro MARIO che ha una esperienza di 50 partite. Chi vincerà ? Mario si penserebbe ! Ma non è così:
  • Se PAOLO con 4 partite di esperienza gioca come uno che ha 5 (o più) partite di esperienza, vincerà contro MARIO, se MARIO con 50 partite di esperienza gioca come uno che ha 49 (o meno) parite di esperienza.

Spero di assere stato chiaro e concludo dicendo che a FIFA 20 non vince il più bravo! Vince il più meritevole e il “momentum” che aiuta e penalizza, serve proprio a questo ! Forse è giusto così ! FIFA 20 è un bel gioco !