I migliori video divertenti per ridere

I migliori video divertenti per ridere

I migliori video divertenti per ridere
Quali sono i migliori video divertenti per ridere a crepapelle ? Abbiamo provato a fare una raccolta dei video più divertenti della rete. Molti li stiamo aggiungendo, ma purtroppo altri li dobbiamo eliminari se calpestano i diritti d’autore, quando possibile lasciamo il link per visionarlo nella sua sede appropriata. Tutti i video presenti sotto sono stati trovati in rete o nel file sharing e apparentemnte liberi da diritti d’autore e noi li mostriamo:

Ma fanno ridere o no ? A noi si, ma ognuno ha una sua diversa interpretazione di ciò che è comico o ridicolo. Se qualcosa non vi fa ridere pazientate e vedete il video successivo. Ridere è salutare e fa bene alla salute.

Se alcuni video sono protetti dai diritti d’autore, comunicatelo fornendo le vostre causali e li eliminiamo subito !!!


Il Capocantiere è in bagno … ma …


Ricostruzione di dibattito tra 2 automobilisti:


Figuraccia in ufficio:


Il beota e l'impiegata sexy:



Auguri a sorpresa in videocamera di sicurezza:

Non bastano ? Ne vuoi ancora ? Prova su youtube e ricercali !!!

Gioco di calcio gratis a turni

Dopo 3 anni di lavoro abbiamo terminato questo gioco. Time90 è stato pubblicato su internet !

Che gioco è ? Time90 è un gioco di calcio di nicchia (molto nicchia). Il progetto prevedeva una modalità di gioco inedita definita come step by step. Questa modalità da al giocatore tutto il tempo necessario per decidere cosa fare in campo. E’ un gioco dove non serve velocità con il gamepad, ma elasticità di cervello. Tutto il progetto si basa su una idea di intelligenza artificiale che nemmeno noi che abbiamo creato il gioco sappiamo in realta come si comporta. Le squadre controllate da un umano imparano a giocare come l’umano stesso. Quando sfiderete una squadra controllata dal computer, questo tenterà di giocare dalle esperienze imparate quando la squadra era controlla da un umano. Capito ?

Bè è più facile giocarci che spiegare. Il gioco è poco conosciuto su Internet poichè non ha avuto una campagna pubblicitaria, ma non sottovalutatelo. Una volta capiti i meccanismi potrebbe essere appagante.

Il sito ufficiale non è piu’ raggiungibile. E’ stato intenzionalmente chiuso. Mantenerlo in vita era impegnativo e gli incassi pressochè nulli. L’eseguibile di installazione del gioco può essere però scaricato da quì. Non sono più possibili partite online, ma solo contro la CPU.

Time90 gioco di calcio gratis a turni

Foresta Amazzonica dentro casa


E’ possibile ricreare una foresta Amazzonica dentro casa? Direi di si. Con un pizzico di passione e qualche nozione di botanica, un piccolo angolo di casa è stato trasformato in una piccola foresta Amazzonica. L’ecosistema è piuttosto azzeccato e le piante sembrano godere di salute.
Umidità, nebbia di bosco, pioggia, luce, clima: tutto ricreato al meglio delle possibilità economiche e botaniche.
Sul terreno capita sporadicamente durante i periodi più freschi la crescita spontanea di particolari funghi.
Vediamo qualche fotografia di repertorio, sapendo che l’ambiente subisce di tanto in tanto qualche piccolo aggiustamento ambiantale e di potatura.

 

piove.jpg
scalinata.jpg
scorcio.jpg
tronchi.jpg
veduta.jpg
zanzara.jpg
carnivora.jpg
fonte.jpg
nebbia.jpg
piove.jpg
scalinata.jpg
scorcio.jpg


Una casa intelligente

Una casa intelligente: La casa in cui è stato redatto questo articolo è sotto il controllo intelligente di un PC. Tutto è stato fatto in economia, hardware economico e software fai da te. La tecnologia utilizzata è del 2000 con un leggero rinnovo nel 2010.

Vediamo come è e cosa fa questo impianto: Il cervello è un portatile Acer del 2005 con sistema operativo Windows XP.

Controllo I/O: Il computer riceve informazioni e controlla l’impianto tramite due schede Velleman K8000. Queste schede permettono di dare al computer 16 ingressi 16 uscite 8 ingressi analogici e 8 uscite analogiche.

Scheda per una casa intelligente

Come funziona: Il computer comunica tramite il veloce protocollo I2C con le due schede e legge lo stato degli ingressi presente sulle schede: sensori infrarossi per rilevare la presenza umana, sensori magnetici sulle porte, sensori di temperatura, sensori di luce, sensori di corrente, segnali di luce accesa, ecc. Un software creato su misura (rigorosamente fai da te) elabora le informazioni ed effettua le scelte del caso che possono essere: accensioni luci, posizionamento tapparelle, controllo termosifoni, controllo prese elettriche, dialogo verbale, controllo portone elettrico del garage, ecc.

Che linguaggio usa il software: Il software, rinnovato nel 2010, è uno straordinario programma scritto con il gamemaker (vedi in questo articolo i dettagli del software) utilizzando la versione pro. Per ragioni di velocità il programma appoggia la lettura e scritura delle schede K8000 con un piccolo programmino in C++ (fai da te). Il software veccchio era tutto scritto in c++, ma con le recenti novità introdotte era difficoltoso leggere le webcam e interpretare le immagini. Il gamemaker è sembrata la scelta migliore per la semplicità d’uso e per l’innumerevole quantità di DLL pronte da usare. Il programma ora mostra la mappa dell’appartamento con un disegno in scala, e mostra con animazioni la posizione delle porte, delle finestre, delle luci, delle prese, ecc.

Cosa fa l’impianto: L’impianto può fare ogni cosa che la fantasia e la programmazione consentano, ma facciamo qualche esempio: alla mattina quando uno entra in salotto le tapparelle si alzano, se si entra in una stanza la luce si accende, durante il giorno le tapparelle si muovono in base alla luce solare per mantenere il giusto confort, le prese possono essere accese o spente in determinati momenti, è possibile tramite internet o un cellulare visionare tutto lo stato della casa ed eventualmente controllare ciò che si desidera, si viene avvisati se qualcuno entra in casa o se qualcuno si aggira nei piani inferiori tramite una voce digitale, quando si va a letto le tapparelle scendono e si viene avvisati se qualche porta o finestra è rimasta aperta e tante altre cose utili o meno utili o anche inutili se vogliamo.

Quanto è costato: Le due schede, se non sbaglio, 250 euro. Il PC portatile 400 euro. I sensori sono quasi tutti economici e possono essere stimati in un totale di 500 euro, più varie per un totale complessivo di meno di 2000 euro. Poi c’è tanta tanta manodopera e tanta tanta passione. Oggi l’impianto potrebbe essere fatto utilizzando schede controllate in ethernet anzichè in I2C, ma per il resto non cambierebbe molto, nemmeno il prezzo e il lavoro che ci sarebbe da fare.

Software per leggere il pensiero


CHE, ma siamo pazzi ? Un software per leggere il pensiero ?


Può un software leggere il pensiero ? Non diamo per scontato un no ! Esiste un software per leggere il pensiero, che opportunamente parametrizzato può “quasi” riuscirci.

Che significa “quasi” ? Significa che il software per leggere il pensiero interpreta le informazioni fornite per restituire lo stato mentale di una persona osservata. Significa che il software per leggere il pensiero per la precisione può indicare quali sentimenti, quali emozioni e che stati d’animo passimo per la mente della persona in oggetto. Potremmo capire se piaciamo a quella persona, o se è a disagio o se sta pensando a qualcuno o semplicemente se a fame, sete, ecc.ecc.

Come si fa e dove trovo l’algoritmo ? L’algoritmo è sul sito: www.psinto.net (NO: da Marzo 2013 PSInto risiede in questo sito) Purtroppo si paga una iscrizione per utilizzarlo, ma noi lo abbiamo fatto e vi diciamo come è andata.

software per leggere il pensiero

Recensione di Psinto: Il sito è semplicissimo (probabilmente per essere utilizzato su ogni dispositivo dal PC al cellulare), una volta iscritti e pagata una quota si hanno a disposizione un certo numero di consultazioni. Abbiamo effettuato fino ad ora 4 consultazioni: le prime 2 non hanno dato un risultato entusiasmante, la terza però è stata veramente soddisfacente. La quarta prova l’abbiamo fatta su una funzione alternativa che ofre il sito, ovvero dopo aver descritto una situazione, ci suggerisce quale comportamento e atteggiamento tenere per risolverla al meglio ed è interessante. L’algoritmo necessita di alcune informazioni tipo: sesso della persona, posizione delle braccia oppure direzione dello sguardo e cose del genere. Fornite le informazioni è facile capire come il trucco sia quello di interpretare il linguaggio del corpo della persona obiettivo e lo fa anche bene, ma ancora migliorabile. Che aspettiamo ? Chiediamo a Psinto se quella ragazza la in fondo aspetta noi …   

Ulteriori test di Psinto: A distanza di diversi giorni, abbiamo proseguito i test con Psinto e le cose sono andate bene. Abbiamo eseguito i test in maniera più seria osservando persone a loro insaputa e poi “intervistate” e doppiamo dire che le risposte del sito sono spesso sorprendenti. Loro consigliano l’utilizzo direttamente dal cellulare mentre si osserva la persona: ed è proprio facendo così che i risultati sono i più azzeccati.

Novità Marzo 2013: Da questo momento PSInto è parte di questo sito. Ora PSInto ha anche una APP Android e presto Iphone e Win8. Tutto questo articolo, recensione e voto è stato scritto prima di questa acquisizione, ed era dovuto e onesto specificarlo.

Quindi quale voto ?: ***** Solo 4 stelline su 5. La 5 no perchè Psinto è a pagamento !


Come prevedere il futuro con la matematica

 

Come prevedere il futuro con la matematica ?

!!! Ci sono novità (leggi tutto)!!!. Questo progetto non ha nulla a che vedere con cartomanzia, magia o altro. Questo progetto punta allo scopo di come prevedere il futuro con la matematica seguendo una legge matematica, spieghiamo: ogni evento che si verifica è una conseguenza di un evento precedente, se conosciamo tutti gli eventi che influenzano il risultato possiamo sapere l’esito. Un esempio: mettiamo una pallina in cima ad una asticella come in figura: come prevedere il futuro con la matematica se soffiamo sulla pallina possiamo tutti immaginare il risultato: cadrà: abbiamo quindi fatto una previsione che per quanto semplice sia è comunque futuro. Dunque prevedere il futuro è possibile, ma… Veniamo al difficile: una pallina su una asticella è una cosa, ma prevedere cosa succederà nel futuro domani per esempio alle 15:12 è un’altra storia. Quindi procediamo con ordine da ora per prevedere cosa succede domani alle 15:12, elenchiamo i fattori che ora potrebbero influenzare altri eventi che a loro volta influenzeranno la previsione di domani a quell’ora. Impossibile ?. Si !. Allora facciamo così: se è vero che ogni singolo minimo evento futuro è influenzato da altri minimi eventi passati, allora possiamo procedere a ritroso e partendo dal risultato certo (adesso) e calcolando a ritroso cosa serve per ottenere quel risultato, dovremmo trovare gli eventi originari che, se sono uguali a quelli del tempo presente, allora confermeranno la previsione. Sembra fantascienza: non è proprio fantascienza. Le leggi chimiche, fisiche e dinamiche le conosciamo, quindi applicando una formula generale ad un evento risultante, possiamo trovare gli eventi originari e a cascata con innumerevoli calcoli troveremo gli eventi originari di diverso tempo prima. Quindi trovata la formula possiamo invertirla e applicarla a tutti gli eventi attuali e ricalcolando la formula su tutti i riultati trovati possiamo andare avanti all’infinito fino alle 15:12 (esempio) di domani e prevedere cosa succederà. Come trovare una formula generale di questo tipo: questa è la parte in fase di realizzazione e si fa così: ad un computer diamo un tot di eventi originari che sappiamo già produrranno un certo evento risultante. Il computer crea formule pseudo-casuali finchè non ne trova una il cui risultato si avvicina all’evento risultante. A questo punto il computer conserva la formula e prosegue modificandola leggermente in maniera pseudo-casuale fino a trovare il risultato esatto, a quel punto la formula viene testata automaticamente con altre casistiche di previsione e se il risultato è sempre esatto allora la formula è probabilmente trovata. A che punto è la ricerca della formula: ora penserete che sia tutta una sciocchezza, ebbene no ! Un PC è acceso nella stessa stanza in cui viene scritto questo documento e sta già lavorando a questo progetto. In pochi secondi il PC prova decine e a volte centinaia di formule diverse e lavora ininterrottamente 24h/g. Pensate quante formule vengono generate in un giorno. E in un mese?. Il PC attualmente lavora dall’inizio del 2011 e non è possibile dire quante migliaia di formule sono state già automaticamente generate, provate e scartate. Il risultato finale è probabilmente ancora lontano, ma non pensate che non ci siino dei progressi. E’ solo questione di tempo poi la formula verrà inevitabilmente trovata. Cosa facciamo dopo che abbiamo la formula: trovata la formula generale, inizieremo a calcolare ogni dato (evento) che al momento ci pare significativo, più ne diamo più preciso sarà il risultato. Poi calcoleremo a cascata ogni risultato trovato e per ogni istante calcolato quella sarà una previsione dalla quale possiamo ripartire ricalcolando fino al momento futuro desiderato. La previsione sarà tanto precisa quanti più dati di partenza sapremo fornire. Per i calcoli non ci sono problemi: immaginate di poter calcolare il futuro, quanti computers comprereste per poter concludere i calcoli ? Mettendo in parallelo un centinaio di PC moderni possiamo effettuare una mole di calcoli innimmaginabile e probabilmente sufficente ad ottenere il risultato tanto bramato ! Ed ecco la formula: Il progetto è stato sospeso e una formula decente è stata trovata. Ne parliamo quì a questo link. Vedremo le potenzialità della formula, come usarla, quali dati inserire e che strumenti usare. Una APP sarà presto pronta a questo link.